giovedì 31 luglio 2008

Medical done!

Oggi 31 Luglio 2008 ho fatto la mia visita medica con la Dott.ssa Beata O. Halicz-Sepe, che mi ha fatto un'impressione molto positiva. In realtà ieri ho fatto tutte le analisi richieste (prelievo, urine e radiografia toracica) ed oggi la visita ufficiale con lei. Il costo complessivo di tutte le analisi e della visita è di: 251,81€, almeno ad oggi, a Roma. La visita con il medico designato solitamente non dura molto, il tempo di rispondere a qualche domanda e di sottoporsi ad una visita generale. Nel mio caso almeno, è durata circa 10 minuti. Nonostante non fosse tenuta a farlo, la dott.ssa Sepe mi ha confermato che tutte le mie analisi sono a posto, anche i raggi-X. Per lei posso partire! Devo dire che aver fatto gli esami Medici mi ha messo in uno strano stato di euforia/agitazione. Ora inizio a pensare concretamente alla data della mia partenza, seppur ancora da definire! Solitamente dopo la visita medica le tempistiche non sono troppo lunghe. In 2/3 mesi dovrei ricevere la richiesta del passaporto (PPR), sempre tramite lettera. Ho notato che qui all'Ambasciata di Roma puoi ritirarlo direttamente in giornata, nel pomeriggio di solito. Non ho ancora nulla in mano è vero, ma voglio poter pensare che passerò il mio primo Natale in Canada quest'anno!

Allora riassumendo le mie tempistiche sono le seguenti:
AOR - 29 Maggio 2007
Documents requested - 13 Marzo 2008
Documents submitted - 26 Maggio 2008
Medical Examination request - 23 Luglio 2008
Medical done - 30/31 Luglio 2008
...di nuovo in attesa!

74 commenti:

indianina ha detto...

devi aspettare ancora 2/3 mesi per la richiesta del passaporto? Non si finisce mai!!
Ti volevo chiedere una cosa: per quanto rigurada il ricongiungimento dei fratelli minori e genitori e nonni (non so se i nonni sono inclusi?!) ho provato ad avere delle info, ma credo di non avere capito bene.
Dopo quanto tempo che stai in Canada puoi chiedere il ricong.?
E quanti di lavoro occorrono per essere idonei?
Se mi rispondi sei grande!!
ANCORA TANTI TANTI COMPLIMENTI PER LA VISITA

Simona ha detto...

Allora inizio col dire che per i fratelli, anche se minori, non c’è ricongiungimento familiare. Ed io ne so qualcosa! Si hanno ricongiungimenti tra fratelli SOLO se il richiedente è un cittadino canadese oppure un residente permanente e il fratello/sorella è orfano di padre e madre, minorenne e non ha altri fratelli/sorelle con cui rimanere nel proprio paese di origine. C’è invece ricongiungimento sia per genitori che per i nonni, oltre ovvio a moglie/marito, figli e via dicendo. Solitamente esistono 2 tipologie di sponsor per la categoria famiglia (Family Class Program). La prima riguarda la sponsorizzazione del proprio partner e dei figli, l’altra è la sponsorizzazione dei parenti che risultano eleggibili per il CIC. Ovvio in entrambi i casi il richiedente, oltre ad essere un cittadino canadese o un residente permanente, deve avere i fondi necessari per il sostentamento di chi decide di sponsorizzare, anche se quest’ultimo una volta in Canada trova lavoro. Per i parenti di cui mi chiedi, anche loro dovranno consegnare tutta la documentazione che stai preparando tu, certificati penali, visite mediche e quant’altro. Solitamente è richiesto un supporto finanziario per i tuoi familiari per un periodo che va dai 3 anni ai 10, tutto dipende dai parenti e dalle loro età. Le leggi sui ricongiungimenti familiari sono un po’ complesse, soprattutto se non si tratta di coniugi. Ti richiedono parecchi soldi, un lavoro stabile e una casa. Bisogna firmare un vero e proprio contratto di impegno, di assistenza nei riguardi di chi sponsorizzi, in pratica diventi a tutti gli effetti responsabile dei tuoi familiari e dei loro dipendenti.

indianina ha detto...

avevo pensato a chiamare in Canada i miei genitori, ma non si sa niente di quanti anni di lavoro occorrono, quanti soldi da depositare ecc..
Non voglio stare da sola sola in un freddo inverno :(

Simona ha detto...

Non mi risulta ci sia un numero minimo di anni di lavoro richiesto. Certo devi essere in Canada da un pò per poter avere un lavoro stabile permanente, dei soldi in banca ed una casa. La cifra è molto difficile da stabilire, credo possa dipendere da tanti fattori. Dal costo della vita della provincia in cui vivi, dall'età dei tuoi genitori, dal loro stato di salute. Pensa però ad una cosa, giusto per farti un'idea generica. Per un lavoratore qualificato chiedono una prova di fondi necessaria a mantenerti in Canada per almeno 6 mesi. Attualmente questa cifra è di 10.861€ circa. Moltiplica per anni e per numero di persone...
In maniera molto approssimativa ovvio, puoi farti un'idea di quanto ti serve.

indianina ha detto...

starai da tuo fratello, lui da quanto sta lì?
Per cercare lavoro come ti muoverai?

Simona ha detto...

No, non andrò da mio fratello. Prenderò in affitto un appartamento con una stanza da letto. Magari all'inizio andrò in un basement. Sono più economici e puoi rimanere anche solo pochi mesi. Una volta trovato lavoro vorrei andare a stare in un condo il più vicino possibile al mio futuro ufficio! Per cercare lavoro credo che farò come ho fatto lo scorso anno, più o meno. Manderò CV a tutte le società che mettono annunci di lavoro su workopolis.ca e monster.ca, poi non so dirti se mi deciderò ad andare da questi centri per i newcomers. Credo che deciderò sul posto!

indianina ha detto...

Sei andata a festeggiare?! COme ti senti agitata, nervosa, felice, tiri un sospiro di sollievo?
La dott è inglese? Bisogna parlarle in inglese?
Pensi che andrai a stare a Toronto o hai altre mete?
Vorrei farti mille domande (sono euforica per te), ma è meglio se mi trattengo :0

Simona ha detto...

Ciao indianina, puoi farmi tutte le domande che vuoi figurati! Ormai sono quasi ossessionata dal Canada! E probabilmente puoi capirmi ;-)
Beh, in effetti sono un pò agitata, ma è questo ciò che volevo quindi c'è anche una compenente di felicità. Mi aspetta comunque una bella impresa, considerato anche che sono completamente sola nel farla. Come ti dicevo, anche se lì c'è mio fratello, non potrò contare su di lui. Ma sono certa che riuscirò a cavarmela!
La Dott.ssa Sepe non è italiana ma parla benissimo la lingua, credo viva qui da tanto.
Io come prima meta ho Toronto, vorrei riuscire a trovare lavoro proprio a down-town, se ci riesco naturalmente. Certo Markham sarebbe meglio come opportunità lavorative nel mio settore ed anche più tranquilla come zona, ma per ora mi attira Toronto centro. Il settore bancario è tutto lì in fondo, ed è quello che punterò per prima! Poi chi può mai dire come vadano le cose? Magari non trovo lavoro per mesi!!
Il mio sogno rimane sempre e comunque una casetta con giardino a Woodbridge, il quartiere italiano. Non rinnegherò mai l'Italia e stare tra la gente del mio paese, negozi e modi di vivere non può che farmi piacere. Ripeto comunque questi sono SOLO i miei desideri e sogni che potrei infrangere una volta lì.

Simona ha detto...

...sto facendo statistiche sui tempi di arrivo del PPR dopo la visita medica. In paesi con un numero non troppo elevato di applicanti è poco più di un mese. C'è da dire che ad Agosto si ferma tutto qui in Italia per cui le cose potrebbero posticiparsi più del previsto...

indianina ha detto...

CI vuole molto coraggio, ti capisco bene!!
Attualmente stai lavorando a Roma?
In che univ ti sei laureata?
Ho chiesto info per la laurea, e la signora mi ha risposta alla mail mensionando: AS degree in biotech di ddurata 2 anni.
Se è di durata due anni non è una bacholor degree?

Simona ha detto...

As degree non so cosa sia. Solitamente il Bachelor Degree dovrebbe essere la laurea di primo livello che, nelle varie nazioni, può avere durata 2 o 3 anni. Purtroppo in questo caso, anche avendo fatto un anno in più ti viene valutata allo stesso modo.
Io vivo e lavoro a Roma già da un pò di anni, mi sono laureata all'Università della Calabria, nella città dove sono nata e cresciuta, Cosenza. Ma tu a che punto sei con la tua documentazione? Hai collezionato già tutti i documenti?

indianina ha detto...

Documenti Civili: CE L'HO GIA

Certificati di Polizia: ANDRO' I PRIMI DI OTTOBRE

Esame di Lingue: RISULTATI IL 10OTTOBRE E EVENTUALE AMMISSIONE AL CORSO DEL TAF (dipende da come mi va IELTS)

Studi: COME RITORNA IL MIO PROF DI TIROCINIO, DEVO FARMI FARE LA LETTERA DI "AMMISSIONE AL TIROCINIO" speriamo che la valutino!! e quindi eventuale laurea nel prox anno..allego anche il libretto univ (spero di fare colpo con i voti);)

Esperienze Lavorative
Ho la dischiarazione del reddito e una lettera del Mio datore di lavoro che conferma le mie mansioni.

Prova di Fondi: I PRIMI DI OTTOBRE MI FARO' FARE L'ESTRATTO CONTO DEI ULTIMI 3 MESI.
insomma aspetterò per le ultime cose i primi di ottobre, la scadenza dei 120gg è adesso del 30 ottobre

Simona ha detto...

Dicevi che vieni dall'India, ma hai lasciato il tuo paese quando eri minorenne? Più che il libretto universitario io allegherei un estratto di tutti i tuoi esami e i relativi voti, magari falli inviare direttamente con la lettera del tuo docente. Per le esperienze lavorative io ho incluso praticamente tutto! Forse sarò stata un pò pedante ma ho preferito non rischiare...
Insomma ho fotocopiato tutte le mie buste paga, contratti, CUD, stampato email di lavoro, ed in più una lettera della mia società dove veniva esplicitato in pratica il mio NOC.
Come va con la preparazione all'esame? Stai avendo la possibilità di esercitarti? Quando è la prossima sessione del TEF?

indianina ha detto...

si si sto in Italia dall' età di 10 anni, quindi secondo quanto scritto dal CIC non occorre il certi di polizia indiano.
Grazie per il consiglio dell' estratto dei voti!! Seguirò il tuo consiglio.
Ma la lettera del prof la devo far spedire o basta che la metto nel plico con tutti gli altri doc?
Per quanto riguarda il lavoro ho fatto solo questo, non ho altre esperienze.
Sono talmente sommersa dagli esami dell'univ che non ho molto tempo per l'inglese :( MA IN COMPENSO SOGNO IN INGLESE!!! Veramente non so cosa sogno, ma ricorso solo che parlavo in inglese... sicuramente un inglese tutto mio :)
Questo per farti capire come sono sotto stress!!
Per quanto rigurada il TEF, la prox sessione sarà il 30 sett, una data impossibile per me: tra esami universitari e esame di IELTs (27 sett) non sarò mai pronta!
Spero vivamente di fare benissimo IELTS.

Simona ha detto...

Sì, se sei qui in Italia prima della maggiore età allora non ti servono i documenti penali. Ma per quello di nascita come hai fatto? Ho letto sul sito di immigration.ca che fino a qualche anno fa in India non si aveva un certificato di nascita! Weird! Per la lettera del tuo relatore io non me la sento di darti consigli, secondo me dovresti andare in Ambasciata e chiedere COME devi fargli pervenire questo documento, visto anche il fatto che ti stanno “favorendo” contandoti i punti degli studi senza un certificato di laurea. In altri paesi (vedi Pakistan, Iran e la stessa India), non penso avrebbero accettato la cosa. Certo immagino che vista l'enorme affluenza di applicanti in questi paesi, alle varie Ambasciate siano veramente esasperati dalle mille cose che possono accadere! Immagino che fare tutto insieme (studio/lavoro/Inglese) non sia per nulla semplice! Senza il TEF ce la fai a raggiungere i 67 punti? Ma hai già deciso di mollarlo o lo lasci come ultima spiaggia?

indianina ha detto...

O_O non ho mai sentito di questa storia sul certif. di nascita!!!
Forse di gente nata nei anni 30, pure mia madre che ha 44 anni ha sempre avuto il certi: senno come fai a scriverti alle scuole e a maggior ragione all'univ, perchè non tutte le città hanno una univ e sei costretto a trasferirti. MAH!!
Ce stato questo prob con mia nonna ma ha 80 anni e all'epoca nessuno sapeva cosa significava certif. di nascita!!
non voglio mollare!! Ma il TAF è troppo imegnativo!
Tanto non so neanche se valutino la mia semplice lettera di futura laurea, quindi non voglio sprecare altri soldi con il TEF e farlo in fretta e furia il 30 sett.
semplicemente allegherò iscrizione all'esame TEF per la prox sessione di primavera...tanto non ho una laurea, non ho l'IELTS, avere il TEF non credo che mi salvi la situazione!
Spero nel buon cuore e un pò di pazienza!
Sicuramente il fatto di stare in Italia un pò ti facilita la vita, puoi parlare diretta con l'ambasciata e chiedere consiglio. Il contato umano è essenziale. Anche semplicemente sui aspetti burocratici!

A me occorrono 16 punti per arrivare a 67!!
O mi va benissimo IELTS (cosa molto difficile, che significa perendere tutti 7) o sono costretta a racchimolare qualche altro punto con il francese!!

Simona ha detto...

E' strano sì ma ho letto così! Vedi questo link. Certo era facoltativa magari la cosa.. Qualcuno scrive: "In India, high school transcripts which invariably mention date of birth is accepted as proof of birthdate. I believe CHC, New Delhi also accepts high school transcripts for proof of birthdate.". Comunque ti parlo di un pò di anni fa!

Simona ha detto...

Io penso che sia meglio che tu ti sinceri se e come valuteranno il tuo titolo di studio. Come dici te è giusto, perchè spendere soldi inutilmente? Devi valutare tutto. Puoi anche ritirare (withdraw) la domanda prima di consegnare tutto, farti rimborsare anche la tassa che hai pagato lo scorso anno e rifare l'applicazione in un secondo momento, quando le condizioni te lo consentiranno. Ma sei solo tu che può decidere. Il mio consiglio è sempre quello di andar a parlare direttamente in Ambasciata. Vedi anche qual'è il loro punto di vista.

indianina ha detto...

ho parlato con una signora allo sportello che mi congiglio proprio questo: inviare una lettera ufficale dell'univ per avere una data della laurea; per IELTS non ci sarebbero prob in quanto lo devo fare a sett, e se non ottengo il max di punti allora inserirò l'iscrizione al TAF. Anche questo me l'ha consigliato la signora.
Cmq la settimana prox avevo intensione di passare e informarmi meglio se continuare o meno.
Altrimenti ritiro la domanda e la rifaccio verso gennaio.
Approposito la tassa è rimborsabile?

Simona ha detto...

Io ho trovato questo tra le FAQ:
Will my processing fees be reimbursed if I decide to withdraw my application?

Yes. If you contact the visa office before they contact you (i.e. before the assessment of your application begins), you will be reimbursed.

Simona ha detto...

Ora non so se si riferiscono a quando iniziano a lavorare tutta la documentazione che hai consegnato oppure, ancor prima di scriverti la lettera per la richiesta di documenti. Questo è da chiedere, mi spiace non so dirti...

Simona ha detto...

Comunque non fasciarti la testa prima di averla battuta dai! In queste cose ci vuole sempre un pò di ottimismo ;-)

indianina ha detto...

GIUSTISSIMOOO!!!
Vediamo come vanno le cose, da come mi disse la signora se tu motivi e provi le tue difficoltà sono un pò pazienti...vedi solo il caso dell'esame IELTS: tutti dicevano che non mi avrebbero posticipato la data di scadenza, invece sono stati generosissimi!!

Simona ha detto...

E' vero sì, molto disponibili e questo è ottimo! A volte una decisione può essere anche a discrezione dell'IO, che siano "comprensivi" va tutto a nostro vantaggio. Anche per questo vai spesso in Ambasciata, compatibilmente ai tuoi impegni ovvio, fatti vedere comunque, fai domande, chiedi. Magari saranno proprio loro a darti qualche dritta giusta!

indianina ha detto...

che bello, mi piace la nuova grafica, voglio dire le immagini!!
:)

Simona ha detto...

Thanks indianina! Mi sembrava un pò noioso il blog senza colori..

indianina ha detto...

ciao, per quanto riguarda la patente di guida, quella italiana non è valida?

Simona ha detto...

Ciao, purtroppo no. Mi pare possa essere usata solo per 3 mesi se sei un turista e per 2 mesi se sei un landed immigrant. Bisogna poi prendere quella canadese. Questa è una nota dolente per me! L'assicurazione della macchina varia anche in base agli anni di patente che hai. Anche se sono più di 10 anni che guido il Canada mi considererà un neo-patentato! E' previsto uno scambio di patente (Exchanging a Reciprocal Licence)solo per US, Giappone, Korea, Svizzera, Germania, Belgio, Francia, UK e Austria. Voglio dire: UK e Giappone!! Hanno la guida a destra!!

indianina ha detto...

:( questa una bruttissima cosa :(
Per chiedere info secondo te quale giorno potrei andare in ambasciata?

Simona ha detto...

Non so dirti con assoluta certezza come si alternano gli IO lì, però ho notato che di lunedì c'è sempre la ragazzetta con poca esperienza. Io di solito andavo di giovedì, trovavo o l'altra brunetta o la signora (che ritengo la più preparata e disponibile). Però ora, con Agosto di mezzo non so se siano andati in ferie! Ho visto sul sito dell'Ambasciata che cercano personale!! Io proverò di giovedì...

indianina ha detto...

Anch'io avevo pensato di andarci di giovedi!! Forse ci incontriamo!! :)

Simona ha detto...

Non sono ancora sicura di andare QUESTO giovedì. Volevo far passare ancora qualche giorno dai miei Medicals. Sono certa però che poco sapranno dirmi! Io avevo pianificato una vacanza per fine settembre a Toronto ma credo che dovrò rinunciarci :'-(

Simona ha detto...

Oggi sono stata in Ambasciata qui a Roma. Secondo l'IO che ho trovato, il mio PPR dovrebbe arrivare intorno metà/fine Settembre. Ho però scoperto che prima mi toccherà pagare la tassa di immigrazione!! Sarebbe un costo per l'acquisizione dello stato di Residente Permanente. In realtà avevo già sentito parlare di questa tassa (RIGHT OF PERMANENT RESIDENCE FEE - RPRF) ma non so perchè la mia mente l'aveva rimossa! Comunque ho trovato sul sito del CIC che è di 490$. In più mi hanno detto che una volta che consegno il passaporto loro lo terranno 4/5 giorni prima di restituirmelo, io speravo si potesse fare in giornata!

indianina ha detto...

beh dai che sei quasi vicina!!
Ancora un mesetto di pazienza ne hai avuta talmente tanta!
Hai trovato la signora o la ragazetta?

Simona ha detto...

Sì, per fortuna ho trovato la signora. Devo dire che c'era più gente di quanto mi sarei aspettata. Comunque il visto non mi serve con urgenza è che ormai mi sono scocciata di andare così spesso in Ambasciata!

indianina ha detto...

immagino ormai avrai fatto amizia con tutti lì :)
Cmq hai fatto bene ad andarci spesso!

artan ha detto...

ciao Simona, komplimenti x il blog,
le info. sono piú che esaurienti.
Volevo solo aggiungere, come fai a portarti fuori Italia il "famoso fondo" richiesto, è una somma considerevole 10.000 CAD o anche più
2° domanda
qual'è il tetto massimo da dichiarare/avere dietro una volta arrivati alla dogana
grazie

artan ha detto...

....riguardo al lavoro nel settore IT
ho fatto delle ricerche nei siti canadesi di lavoro, sembra che la richiesta non manca ed una buna retribuzione...tipo
junior porgrammer: 40.000 - 60.000ca.
all' anno ect...
chiedono pero esperienza sul locco e il titolo riconosciuto da U of T o cmq. 2-3 anni di bach. oltre l' inglese parlato, scritto e letto.
superata la certificazione profesionale come fai ad inserirti nel mercato IT come profesionista...?
tu che sei stata lì x 6 mesi che impressione hai avuto è una cosa "leggermente" fattibile :)

artan ha detto...

....ho dato un occhiata al blog di
Daniela Sanzione e lì ho trovato post
sulla laurea e riconoscimento studi in ingegneria....
Al riguardo...ho una laurea in math
vecchio ordinamento...quindi master 1° degree, il bello é che non ho mai insegnato e gli ultimi 6 anni lavoro
come programm. Oracle (forms, report, PL/SQL)...e quindi se vado lì voglio lavorare nel sett. e non me nefrega niente di riconoscere la laurea in maths anche perché ho due buoni motivi: l' età ho 40 anni e 2 piccoli bimbi.
Sarei interessato alla tua esperienza lavorativa a Toronto
Ciao e buon ferragosto

Simona ha detto...

Ciao Artan e grazie per i complimenti! Per le tue domande su come portarsi dietro i soldi richiesti ti ho postato un paio di commenti sul post Prova di Fondi. Spero di esserti stata utile ;-)

Simona ha detto...

Ehi Artan, ho postato un commento su LMO per ciò che mi hai chiesto riguardo il Mercato del Lavoro Canadese. La mia opinione è che il Canada è un paese che ogni anno accetta migliaia di immigrati, immagino che inserirsi nel settore lavorativo sia una cosa che succede tutti i giorni. Certo i sacrifici iniziali devono essere messi in conto.
Grande Daniela Sanzone! L'ho conosciuta a Gennaio 2008 nella sede della OMNI Television a Toronto, mi ha fatto una intervista per parlare del Working Holiday. La mia prima volta davanti una telecamera! Lei spesso posta articoli su come proseguire gli studi in Canada e come farsi riconoscere i titoli accademici. Io cmq al tuo posto non credo sarei molto interessata a farmi riconoscere la laurea, secondo me hai più chances come DBA!

fathima ha detto...

Ciao simona complimenti per il tuo blogg.. veramente utilissimo!!!!
volevo chiederti quando tempo era passata da quando avevi consegnato l'application form e la lettera AOR?

Simona ha detto...

Ciao Fathima! Felice di trovarti sul mio blog ;-)
Per rispondere alla tua domanda con precisione: nulla! l'AOR solitamente è una lettera che ti invia l'Ufficio Visti a seguito della ricezione della tua pratica, inserendo l'Immigration File Number, che verrà poi utilizzato per consultare l'E-cas. Io consegnai tutta la documentazione a mano in Ambasciata, compresi i soldi per il pagamento della tassa, era Aprile 2007. L'IO mi diede subito un foglio col mio numero di file. Veramente non ricordo quando fu la prima volta che controllai su Internet l'andamento della mia pratica, forse un pò di mesi dopo....Fu così che scoprii che il mio stato "in process" diceva che avevano iniziato a lavorarla il 29 Maggio 2007, parecchi giorni dopo la mia consegna. Non sono stata utilissima probabilmente, comunque solitamente passa un mesetto. Prova su trackitt per farti un'idea delle tempistiche, trovi il link tra quelli utili del mio blog!

maria stella ha detto...

Ciao,

sto presentando anch'io una domanda di residenza permanente in Canada, ma non riesco a mettermi in conttatto con la Dott.ssa O. Halicz-Sepe. Il num. pubblicato sul sito dell'Amb. Canadese é 06 4402341, tu hai qualche altro recapito?

Grazie mille,
Stella

Simona ha detto...

Ciao Maria Stella, il numero dovrebbe essere quello. E' il numero del centro analisi di Roma, la Sepe dovrebbero passartela loro, se c'è, ma nella maggioranza dei casi devi prendere un appuntamento. Come mai devi parlar con lei? La visita medica è l'ultimo gradino prima di partire!
In bocca al lupo!! ;-)

Stefano ha detto...

Ciao Simona, sono Stefano ho 23 anni, l'anno scorso sono stato tre mesi in canada e ho frequentato a Toronto la Language School Canada conseguendo l'ottavo livello, quindi con l'inglese me la cavo decisamente e vorrei andare a lavorare ad Ottawa, dove c'è il fratello di mio padre con diversi miei cugini che provvederebbero al vitto e alloggio. Sono un grafico illustratore laureato all' Istituto Europeo di Design qui a Torino e mio cugino potrebbe trovarmi un posto in uno studio grafico tramite conoscenze. Ora, cosa mi suggerisci di fare per poter lavorare lì? Mio zio potrebbe sponsorizzarmi ma io non sono sicuro se posso essere sponsorizzato!

Simona ha detto...

Ciao Stefano, benvenuto nel blog! Hai mai fatto un Working Holiday Visa? Trovi i dettagli sul sito dell'Ambasciata Canadese in Italia: qui. In bocca al lupo e fammi sapere ;-)

Stefano ha detto...

Grazie per il link però non volevo stare solo sei mesi. Volevo capire se avendo dei parenti è sufficiente per fare domanda per il permanent resident visa. Io ho 23 anni, credi che mio zia o zio, che sono cittadini canadesi posso sponsorizzarmi? Inoltre, in questo modo, si velocizzano i tempi? Grazie.

Stefano ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona ha detto...

Ciao Stefano, sfortunatamente non è così semplice ottenere un visto di residenza permanente. Per sponsorizzare un membro delle tua famiglia c'è bisogno di un legame di parentela più stretto. Intendo genitori, marito/moglie, figli. Tra sorelle e fratelli è ammessa la sponsorizzazione solo nel caso in cui, la persona da sponsorizzare, sia un minore e senza più i genitori. Ma l'avere parenti può agevolarti al raggiungimento della soglia minima (67 punti), per la tua eleggibilità nell'ottenimento di una permanent residence visa. Il mio consiglio riguardo il WHV era dettato anche dal fatto che le possibilità non sono tante e venire qui, con un permesso di lavoro di 6 mesi, potrebbe aprirtene di nuove. Non si sa mai tu possa trovare un datore di lavoro disposto a sponsorizzarti. Fammi sapere, in bocca al lupo!!

Stefano ha detto...

Ok grazie ho capito. E quindi se riuscissi, entro i 6 mesi, a farmi assumere da un datore di lavoro, poi non dovrei più ritornare in Italia perchè è scaduto il visto giusto? E in questo modo, lavorando in canada potrei ottenere lì la permanent resident visa, e se no, come potrei ottenerla una volta lì? grazie!

Simona ha detto...

Allora Stefano, purtroppo non è tutto così semplice come dire: ok lavoro allora posso rimanere per sempre qui. Ho visto amici dover andar via anche avendo un datore di lavoro intenzionato ad assumerli. In 6 mesi dovrai trovare un datore di lavoro disposto a fare una domanda al LMO per verificare la tua eleggibilità Una volta ottenuta una confimation positiva, cosa non semplice, potrai fare domanda per un permesso di lavoro oppure, se il tuo datore di lavoro è disposto ad assumerti a tempo indeterminato, puoi fare domanda di immigrazione permanente come skilled worker con un Arranged Employment Offer, potresti farla a Buffalo, se sei in Canada regolarmente e, in un paio di anni, dovresti ottenere la residenza. Nei 2 anni circa, di attesa però dovrai fare domanda per un altro permesso di lavoro temporaneo, che ti dia la possibilità di continuare a rimanere qui e lavorare. Lo so che in un post non posso essere chiara al 100%, però se dai un'occhiata veloce ai miei post puoi renderti conto di quali siano le standard procedure per una visto di residenza permanente.

Stefano ha detto...

Grazie mille dei chiarimenti! Volevo chiederti, ma se mettessimo il caso ottenessi il permesso di lavoro, poi quanto tempo potre rimanere in canada? Devo fare domanda per la permanent resident visa oppure direttamente la residenza/cittadinanza? Come mai per la LMO non è facile dare la conferma positiva? Io purtroppo ho 23 anni, mi sono laureato l'anno scorso e ho esperienza di stage quindi immagino che fare domanda come skilled worker sarebbe poco sensata? Per il resto delle voci (lingua, istruzione etc..) ottengo un buon punteggio però la pecca è l'esperienza, capisci?

Simona ha detto...

Stefano, con un permesso di lavoro temporaneo puoi rimanere legalmente in Canada per la sola durata del permesso di lavoro. Questo dipende dal tuo datore di lavoro, è lui che decide per quanto tempo assumerti, e nel caso in cui ti licenziasse, ma il tuo work permit fosse ancora valido, comunque non potresti lavorare per nessun altro. Diciamo che il tutto è strettamente vincolato a cosa decide il tuo employer. Solitamente però i permessi di lavoro non sono di breve durata. Un ufficio visti non accetterebbe mai una domanda per un permesso di lavoro della durata di 2 mesi, per capirsi. Più o meno 1 o 2 anni credo.
La PR = Permanent Residence Visa è un certificato di residenza permanente. La cittadinanza si ottiene solo dopo aver soggiornato in Canada (da residente permanente), per almeno 3 anni sui primi 5 dall'ottenimento della PR.
La domanda per l'LMO è una Applicazione lunga e complessa, soprattutto per un datore di lavoro che non ha troppi interessi ad assumere uno straniero senza "verificabile" esperienza lavorativa. In più, gli ufficiali dell'HRSDC, quelli dell'LMO per intenderci, tendono a dissuadere i datori di lavoro e a favorire l'assunzione di canadesi o residenti. Anche con controlli fiscali, con richieste di denaro e via dicendo. Per questo non è semplice concludere questo tipo di procedura e senza LMO non c'è permesso di lavoro. Ma non impossibile ovvio.
Per l'esperienza lavorativa, ti comprendo, è obbligatorio almeno un anno continuativo di lavoro, regolarmente retribuito, per poter far domanda come skilled worker. Purtroppo il mio unico consilgio rimane il WHV!

Stefano ha detto...

Ciao Simona, ho pensato, se ottenessi il visto come studente e frequentassi un corso di lingua inglese specializzato, nel frattempo sarei in grado legalmente di fare qualche lavoretto per mantermi? E poi, il visto per studenti quanto dura? Nel frattempo che sono lì posso e se si dopo quanto tempo, fare domanda per il permanent resident visa? Dovrei ritornare in Italia? Scusa per le troppe domande...:)

Simona ha detto...

Ciao Stefano, solitamente col visto da studente puoi fare qualche lavoretto, mi pare cmq part-time. Se non sbaglio dopo la fine degli studi hai un anno di permesso di lavoro. Dopo questa esperienza puoi fare domanda di immigrazione permanente, ma non prima di aver studiato/lavorato almeno un anno continuativo in Canada. Il visto studio è lungo quanto il tuo corso di studi.

Stefano ha detto...

Ciao Simona, ti faccio ancora un'altra domanda! Grazie per l'ascolto...volevo sapere se per la domanda come skilled worker, uno stage di diversi mesi regolarmente retribuito con ritenuta d'acconto viene riconosciuto come esperienza lavorativa, grazie!

Anonimo ha detto...

i

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,
ti auguro che ti vada tutto bene il percorso in Canada. Ti scrivo dopo tanto tempo. Finalmente mi hanno chiesto di ri-fare gli esami medici e settimana scorsa li ho fatti a milano. Adesso aspetto che mi mandano la lettera per il passaport. Leggevo il post che hai scritto il giorno che ha fatto anche te gli analisi e io mi sento uguale. Finalmete qlc si sta muovendo... bruna - rimini

Simona ha detto...

Ciao Bruna! Mi domandavo da un po' come stesse procedendo la tua Application!! Finalmente qualcosa di concreto si muove, e' passato davvero tantissimo tempo, ma per fortuna si direbbe sei alla conclusione di questo lunghissimo viaggio!! Tienimi aggiornata ed un grosso in bocca al lupo ;-)

Anonimo ha detto...

Cara Simona,
certo che l'essere umano non finirà mai di scoprirsi dentro se stesso. Questa è stata una lunga battaglia con gli alti e bassi ( sempre dovuto anche a quello che mi spetta in CA- mio marito.) E' stato davvero difficile mesi di angoscia. 2 mesi fa lo stato canadese ha chiesto a mio marito un submitten per il suo passato ( riguardo al 1°matrimonio - cioè dimostrarli che non era falso) se non li convinceva doveva lasciare anche lui il canada, li hanno dato solo 2 settimane di tempo per procurarsi tutti i documenti. Finalmente è andato Ok e li hanno creduto. Subito dopo una settimana mi hanno spedito gli esami medici.Quindi tutto dipendeva da mio marito. Per un anno e mezzo è stato sotto la loro indagine.Ho visto che tu hai fatto le ananlisi il 30 di luglio e se non mi ricordo male a mettà settembre avevi gia il visto. Speriamo che abbia la tua stessa fortuna, che adesso non prolungano molto il tempo per chied il passaporto. Penso cmq di consegnare io stessa il passaporto a Roma. Cosi accorcio i tempi. In bocca a lupo per il new lavoro !!! Ciao Bruna

Simona ha detto...

Ciao Bruna, in effetti non so come siate riusciti a star cosi' lontani per cosi' tanto tempo!! Davvero una lunga battaglia. Comunuqe cio' che mi dici non mi e' nuovo. Conta che piu' del 60% dei ricongiungimenti familiari in Canada sono falsi! La maggioranza appartiene all'India dove hanno persino vere e proprie agenzie che organizano matrimoni falsi con foto di nozze e luna di miele, con tanto di invitati e testimoni!! Per quello da un po' di anni il Canada sta indagando parecchio. Queste situazioni: marito che chiama la moglie e dopo 2 mesi divorziano per poi chiamare qualcun altro sono all'ordine del giorno qui. Non meravigliarti piu' di tanto, per fortuna hai superato l'ultimo ostacolo dai!! ;-)
Ora ti aspetta solo di venire in Canada!!
In bocca al lupo!!

Anonimo ha detto...

CIAO SIMONA!
Oggi ti scrivo per un info riguardo ai tempi degli esami medici. Ho chiamato sta mattina il centro medico di milano dove ho effettuato gli esami, e mi hanno detto che li hanno spediti oggi hli esami medici a Parigi. Secondo te in quanto tempo più o meno a Roma gli arriva una risp dei resultati degli esami?
Ti chiedo sta domanda in base alla tua esperienza....grazie mille
Bruna

Anonimo ha detto...

ops...ho ripetuto spsesso la parola " esami medici "....:):)bruna

Simona ha detto...

ciao Bruna, nel mio caso hanno impiegato circa un mese, poi l'Ufficio Visti mi ha inviato la lettera dopo una decina di gg dopo aver ricevuto i risultati. Io direi che, se tutto va bene con gli esami medici, dovresti aspettarti una risposta per fine Luglio. Certo per queste cose purtroppo le previsioni sui tempi sono davvero aleatorie. In questi ultimi mesi ho notizie di tanti che, anche dopo la visita medica, hanno atteso parecchio, anche 3 mesi. Mi auguro che a te vada meglio, so che c'e' tuo marito che ti aspetta!! :) In bocca al lupo e fammi sapere!

Anonimo ha detto...

Ciao Simo,
come ti prosegue la vita da newcomer in canada :) ?
Ti scrivo perchè oggi ho indagato se i miei analisi fossero arrivati a Parigi e mi hanno detto che li hanno ricevuti il 15/06/09. Da quello che so, parigi scrive direttamente il risultato degli esami sul mio CAIPS ( come avevo visto con le analisi precendenti sul caips note) quindi a Roma immagino che arriva solo una comunicazione per mail che hanno inserito gli esiti dei esami.
Non so quanto tempo ci vuole a parigi per elaborali...visto che li hanno ricevuti da una settimana e sul ECASE ancora indica IN PROCESS. Sono in attesa da un giorno al'altro...adesso sta diventando davvero aggitante l'attesa.
Stammi bene
Bruna Rimini

Simona ha detto...

Ciao Bruna, qui tutto ok, la bella stagione è finalmente arrivata!
Capisco come ti senti, gli ultimi periodi sono i più duri! Cmq se hanno ricevuto tutto a metà Giugno credo che sia ancora un pò prestino per ricevere notizie dall'Ufficio Visti. Ci vogliono gg prima che si decidino ad inviare la lettera per farti consegnare il passaporto!! Ma te intanto pensa ai tuoi preparativi, vedrai che quando avrai in mano il visto i gg voleranno via e ti sembrerà di non avere abbastanza tempo per far nulla! Prenditi tutto il tempo per salutare tutti :-)
In bocca al lupo!!

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,
che bello leggere la tua storia. La mia e' po simile. Io finalmente dopo un anno e un mese sono diventata Permanent Resident. Avevo fatto domanda ancora con i punti nel maggio del 2008 a Buffalo perche avevo un work permit attraverso la ditta per cui lavoro attualmente, ho fatto i medicals ad aprile, ho mandato i 490 con certificato penale dall'italia aggiornato e CUD di 3 anni fa fino ad ora. Ho ricevuto la lettera per il passaporto il 15 di questo mese, e dato che potevo guidare fino a Buffalo, non ho aspettato neanche una settimana che il 18 mi sono presentata li in Consolato alle 8 di mattina, per le 10 avevo gia tutto in mano, ho passato il confine per le 11 e per mezzoggiorno ero gia a Hamilton a cambiare il mio SIN.
E' stato un percorso lungo, ma ne e' valsa la pena, ora tocca ai miei genitori. Ora che sono PR ho iniziato a raccogliere info su come sponsorizzare i miei dall'Italia qui (55 e 60anni).In bocca al lupo con tutto.
ciao Bennie

Anonimo ha detto...

ciao Simona
sono Loris,ho letto la tua storia,ed è proprio quello che vorrei fare io...ti volevo chiedere se la laurea triennale in architettura italiana viene riconosciuta lì...io ora ho fatto una sospensione agli studi per fare un pò di esperienza lavorativa e mettere da parte la cifra necessaria per poter provare a emigrare in canada...vorrei avere alcuni tuoi consigli su come comportarmi per poter rendere reale il mio sogno!...ti ringrazio anticipatamente!=)

Simona ha detto...

Ciao Loris :)
per poter esercitare la professione di architetto qui devi fare l'equipollenza della laurea e per iscriverti all'albo devi fare praticantato presso un altro architetto Canadese, anche lui iscritto all'albo, mi pare per almeno un anno.
A questo link c'e' il sito degli Architetti dell'Ontario se vuoi altre informazioni.
In bocca al lupo e se hai altre domande non esitare ;)

Anonimo ha detto...

grazie simona...comunque da quanto ho capito mi converrebbe finire i miei studi di architettura direttamente lì,così otterrei più facilmente il visto e un domani un lavoro giusto?
loris

Simona ha detto...

Beh si', se riesci a affrontare i costi delle Universita' di qui sarebbe davvero la migliore cosa da fare.

Anonimo ha detto...

ma con il visto da studente posso pure svolgere dei lavori giusto?...pensi che riuscirei a mantenermi in parte con i soldi di un lavoretto?...ti ringrazio ancora 6 veramente gentilissima!=)...cmq a te come sta andando lì?...spero tutto bene!!
loris

Simona ha detto...

si' credo che tu possa fare dei lavori part-time col visto da studente ma non penso riusciresti a trovare un lavoro part-time cosi' ben pagato da poterti mantenere i costi universitari. Per quanto riguarda me sono mesi che cerco un altro lavoro ma senza risultati :-( ma continuo a sperare...